I 12 MOTIVI PER CUI NON RIESCI A FARE UTILI COME VORRESTI [PARTE 11 di 12]

Sistemato un punto al mese, ecco che la musica cambia: sempre che vi mettete a suonare.

Il penultimo motivo per cui hai difficoltà a fare profitto è la mancanza di decisioni imprenditoriali per conflitto di interessi.

La capacità fondamentale che deve avere un imprenditore è quella di riuscire a prendere le decisioni difficili in tempo reale.

Un imprenditore è una persona che ha imparato a prendere decisioni difficili in velocità.

“Appena c’è una qualsiasi situazione che richiede una decisione va immediatamente tirata la bomba e risolta in 15 secondi o partono i licenziamenti.”

Questo è l’atteggiamento che deve avere un imprenditore perché il mercato corre e non c’è mai neanche un minuto da perdere.

La maggior parte degli imprenditori di locali ha l’azienda piccola perché in realtà dovrebbe fare il dipendente e non ha la capacità di reggere la pressione di fare impresa.

Questa è la verità: non che l’unica cosa che puoi fare con un locale è lavorarci dentro e tirare a campare.

Siete i dipendenti di voi stessi perché non avete il coraggio di fare impresa. Ma avere la mentalità da dipendente e avere la partita iva è il mix perfetto per rovinarvi la vita. Fare azienda è il gioco di resistere alla pressione continuando a fare le cose che vanno fatte in un mondo contro-intenzionato.

Fare impresa significa mettersi lì a costruire il mondo come lo vuoi tu.

Fare impresa significa liberarsi e diventare indipendente dal mondo in cui sei cresciuto realizzando il mondo che desideri per te e i tuoi cari. E appena ti giri e inizi a provarci immediatamente il flusso della massa che prima ti trascinava verso il baratro ora ti viene contro perché tu ti sei messo controcorrente.

Il mondo che vuoi lasciare non potrà mai esserti di aiuto nel creare quello che vuoi perché va in una direzione opposta: è contro-intenzionato perché non interessato alle tue intenzioni personali.

La maggioranza delle persone che ha locali, ha la capacità di implementazione di una scoreggia. E così non puoi fare impresa, puoi solo subire costantemente il mercato e fallire. Puoi solo essere trascinato giù.

Le 4 decisioni che devi prendere ogni giorno e non prendi perché sei costantemente in conflitto di interessi:

  1. Partire con un’iniziativa di marketing. Iniziare a creare la lista clienti, fare un’offerta di front end, iniziare a vendere un back end, far partire una campagna di referral. Una qualsiasi iniziativa di marketing non parte mai perché i vostri dipendenti vi boicottano subito, si mettono di traverso e non fanno nulla di quello che gli chiedete.
  2. Assumere nuovi collaboratori e investire nella loro specializzazione. Deve essere normale per un imprenditore inserire continuamente persone nuove e imparare a gestirle in un organigramma che evolve. Licenziare: perché le cose vanno fatte come dice l’imprenditore e, se non licenzi, vuol dire che sei la puttanella dei tuoi dipendenti che decidono cosa si può fare e cosa no. Un imprenditore deve affrontare persone e situazioni, sempre.
  3. Affrontare i soci se ci sono divergenze, perché bisogna sempre essere allineati altrimenti l’azienda si ferma.
  4. Aumentare i prezzi

Queste 4 decisioni non puoi prenderle se hai un conflitto di interessi.

Quali sono i conflitti di interessi che hanno i proprietari di locali?

  1. Non possono imporre la propria decisione ai dipendenti perché fanno nero e non hanno i dipendenti in regola, quindi non possono dirgli “o fai subito come ti ho detto o sei licenziato” perché hanno paura delle vertenze e di essere denunciati alla finanza
  2. Non possono imporre la propria decisione ai dipendenti perché questi sono amici, mariti, mogli o parenti e quindi le decisioni prese non rimangono mai in ambito lavorativo ma invadono sempre anche la sfera privata

Lo scopo di un imprenditore è quello di diventare indipendente e invece la maggior parte crea da sola con le proprie azioni i guinzagli che lo trasformano in un fottuto chihuahua.

Se devi fare l’imprenditore devi sempre essere allenato mentalmente a prendere decisioni veloci. 

Se sei nato coccolato, senza pressioni, come la maggior parte delle persone nate in occidente negli ultimi decenni, non sei mai stato allenato a fare questo.

Se vuoi fare l’imprenditore, devi allenarti a farlo e, se non ci riesci, vai dallo psicologo o da un motivatore, ma inizia a farlo. Perché, se non lo fai, starai sempre scarico di energie.

Sei stanco e stressato non perché le cose non vanno ma perché sei disallineato a livello decisionale: sai che devi prendere decisioni specifiche ma non hai poi il coraggio di prenderle. E questo ti uccide.

I problemi principali non sono mai fuori ma sempre dentro. A livello di PMI non esistono concorrenti perché non fa una mazza nessuno. Mi vuoi veramente dire che i 4 scappati di casa che hanno un locale nella tua zona ti impediscono di realizzare quello che vuoi?!

L’unico ostacolo che ti impedisce di realizzare ciò che vuoi sei tu stesso.

Puoi misurare il livello imprenditoriale che hai oggi dal ritardo che c’è da quando ti rendi conto di un problema e da quando ci metti le mani per risolverlo. Più questo tempo si dilata meno siete portati per fare gli imprenditori e più ci dovete lavorare sopra volontariamente.

Puoi fare un semplice esercizio che ti permette di misurare il tuo livello attuale e allenarti a velocizzare la tua capacità decisionale:

Ogni settimana fai un piano delle decisioni da prendere oltre al piano delle cose da fare. E prendile.

I clienti così come i dipendenti in azienda ti mettono ogni giorno il gomito in faccia per capire quanto possono sempre di più metterti i piedi in testa.

Nei mammiferi c’è il maschio alfa. Sono quelli che trombano di più e mangiano per primi ma sono anche quelli che ogni giorno vengono messi alla prova dagli altri per capire quando sono deboli e cacciarli. In azienda è uguale: sei l’imprenditore e ti testano continuamente per capire se sei debole. Ti portano all’esaurimento.

Devi entrare ogni giorno in azienda e la prima cosa che devi fare è tirare due schiaffoni alla muta a qualcuno. Tu non sai perché ma sicuramente lui lo sa. Perché sei quello in azienda che tutti guardano in continuazione per vedere quando sei debole e ti possono mettere sotto. Più permettete che questo accada è più sarete stanchi, stressati e deboli. E sempre di più non riuscirete a prendere neanche le decisioni più facili.

Chi è un imprenditore quindi:

  1. Quella persona che ha sviluppatoa capacità di gestire le situazioni in tempo reale
  2. Quella persona che è pronta sempre ad agitare le acque, se è necessario farlo, per prendere certe decisioni

La soluzione comoda non è mai imprenditoriale. Diventa imprenditore e fai fiorire il tuo locale.

Il primo passo è partecipare al primo TOUR dal vivo di Bar Wars!

A Roma, Milano e Lugano ci troveremo per imparare insieme a fare impresa!

Il prezzo nei prossimi giorni salirà, quindi ti conviene approfittarne ora, così un po’ vai a risparmio anche qui, ma è solo perché oggi mi sono svegliato magnanimo!

Clicca subito il pulsante qui sotto e scopri le date del TOUR più atteso dell’anno!

Diventa un imprenditore, smetti di fare lo struzzo spaventato, ti ho già spiegato che fine fa!

Luca Malizia

Generale di Bar Wars

Lascia un commento