LA FOLLIA COLLETTIVA IN CUI VIVETE CHE VI MANTIENE POVERI

Questo post è stato inserito stamattina sul nostro Gruppo Riservato su Facebook (se non ci sei già dentro ti lascio il link), ma è stato censurato per violazione di chissà quali standard della community, quindi eccolo qua!

Siete cresciuti in un sistema che vi vuole immobili, dipendenti e impotenti perché così vi si può governarvi senza problemi.

Per fare questo vi è stata insegnata fin da piccoli una cultura che vi ha convinto che non potete fare nulla di significativo, che non potete cambiare la vostra posizione sociale e non potete arricchirvi, in due parole: siete stati convinti di NON ESSERE LIBERI DI DECIDERE CHI VOLETE ESSERE E COME VOLETE VIVERE.

E vi faccio vedere subito che non parlo di teorie del complotto stravaganti ma semplicemente di fatti concreti.

La stessa cultura che vi ha insegnato che voi non potete imparare ad arricchirvi e non potete imparare a costruire la vita che volete, per forza di cose vi ha dovuto insegnare che voi potete imparare delle professioni e diventare anche molto capaci nel farle. E lo ha dovuto fare per il semplice fatto che altrimenti oggi non ci sarebbero medici, ingegneri o architetti, ma neanche meccanici e idraulici.

Ora, per tutti voi è scontato che per diventare un calciatore professionista bisogna iniziare da piccoli ad imparare i fondamentali e la tattica. Bisogna allenarsi tanto sia fisicamente che in tutti gli altri aspetti del gioco. E bisogna giocare tante partite per fare esperienza.

Lo stesso lo pensate per diventare un architetto, un ingegnere, un medico, un barman o uno chef o qualunque altra professione vi viene in mente. Sapete per certo che bisogna studiare tanto e fare tanta pratica. Così come siete tutti convinti che dedicare tante ore al lavoro vi fa acquisire esperienza e quindi diventare sempre più competenti e capaci di portare risultati.

Certo, magari pensate che se uno ha tanti soldi può frequentare scuole migliori o avere agganci, ma nessuno di voi pensa che un medico possa entrare in sala operatoria e aprire un paziente in 2 solo perché ha dei soldi. Tutti e dico tutti siete convinti che ha fatto un percorso per diventare capace di fare queste cose.

Questo significa che nessuno e dico nessuno crede si possa diventare ingegnere, chirurgo, idraulico o chef o quello che vi pare comprando un gratta e vinci.

Poi arriviamo al fare azienda, fare ‘o businiss, e magicamente nella follia collettiva in cui vivete non c’è nulla da imparare, nulla da studiare, non c’è da mettere in pratica. La ricchezza si può fare solo con la botta di culo del Superenalotto.

Ma non la sentite la puzza di stronzate? Non vi rendete conto che vi hanno convinto che voi non potete fare nulla solo quando si tratta di imparare ad arricchirvi e a cambiare la vostra posizione sociale?

Non lo vedete che un sistema che si basa sull’eleggere un governo che deve occuparsi del vostro benessere si può reggere solo se chi vota non è in grado di occuparsi del proprio benessere da solo?

LA LIBERTÀ ESISTE SOLO DOVE C’È LIBERTÀ ECONOMICA.

E la vera libertà economica esiste solo quando le persone sono consapevoli che possono imparare ad arricchirsi legalmente facendo funzionare il proprio business, così come sono consapevoli che possono imparare a fare la pizza a casa.

Vi vogliono dipendenti e impotenti per farvi stare speranzosi in fila per votare il prossimo pirla che vi promette più pane secco per tutti.

Non la sentite la puzza di stronzate?

A proposito di puzza di stronzate: parliamo un attimo delle opinioni che tanto stanno a cuore a tutti quelli che banno puntualmente da questo gruppo.

Partiamo dal doveroso presupposto che io rispetto i diritti di tutti. E, dato che le opinioni sono come il bucio del culo, ognuno ha diritto ad averne una. Ma poi vi dovete ricordare che dalle opinioni vengono fuori solo stronzate.

Vi hanno cresciuto convincendovi che è importante nella vita formarsi una propria opinione. E anche qui lo hanno fatto con uno scopo ben preciso: avere opinioni significa non conoscere i fatti, non conoscere come funzionano le cose.

Vi hanno cresciuto a pane secco e opinioni. Le persone più famose sono opinionisti: gente che parla di cose senza averle mai fatte.

Quando sei convinto che tu non puoi fare nulla per realizzare la vita che vuoi, automaticamente dai sempre la colpa a qualcuno o a qualcosa del perché non riesci a realizzare i tuoi desideri.

Ecco dove finiscono tutte le opinioni, a parlare in continuazione di come dovrebbe essere il mondo e di cosa dovrebbero fare gli altri per far sì che la tua vita sia come piace a te.

Ma la vedi la follia collettiva? Secondo te è più efficace che tu impari a ottenere i risultati che vuoi o che tutto il si trasforma in modo tale che automaticamente tu ottieni quello che ti interessa?

Ma non la senti la puzza di stronzate?

BAR WARS è il metodo (l’unico metodo) per costruire, anche da zero e con praticamente nessun capitale, un’impresa che produce ricchezza.

Non è una fottuta opinione. Non è una nostra invenzione. È come si fa impresa se sei un piccolo imprenditore.

Noi insegniamo quello che applichiamo nelle nostre aziende e che ci è stato insegnato dai nostri maestri di business, che a loro volta lo hanno applicato e lo applicano nelle loro realtà.

Non abbiamo la sfera di cristallo o la bacchetta magica: abbiamo un metodo di lavoro.

Come per qualsiasi altro lavoro, se uno studia, applica e fa pratica, automaticamente ottiene risultati.

È facile? No. Ma neanche diventare architetto o chirurgo è facile. È possibile? Certamente. Esattamente come tutti quelli che studiano con costanza e applicano nel tempo.

Non è un gratta e vinci. Non esiste il “diventa ricco in un giorno”. Questo sogno è frutto della follia collettiva che ti fa credere che non esiste un processo per diventare ricco esattamente come invece esiste per imparare a fare qualsiasi altra cosa. E così uno cade nelle truffe dei soldi facili che si trasformano sempre in debiti facilissimi.

Bisogna mettersi sotto e studiare per qualche anno mentre si pratica. La bella differenza rispetto a qualsiasi altra professione universitaria è che i risultati si iniziano a vedere da subito.

Diciamo che comunque dopo 3 anni, se si è lavorato e studiato con costanza, uno ha in mano un’azienda che già lo rende ricco.

Se poi uno ha la voglia e la forza di rimanere costante nello studio e nell’applicazione per 10 anni, allora lì i soldi non sai neanche più dove metterli.

Esattamente come se uno studia 3 anni e diventa ingegnere ma se poi continua a fare master e robe varie per 10 anni si ritrova alla NASA.

Non è più difficile di così.

Ora, purtroppo la grande difficoltà sta nel fatto che vi hanno insegnato anche che non potete fare nulla di diverso da quello che fanno gli altri a meno di non avere l’autorizzazione dall’alto. Questo perché così è sicuro che rimanete lì dove siete e, anche se provate ad arricchirvi, lo farete allo stesso modo di come fanno tutti quelli che avete intorno.

E l’unico risultato possibile è che non vi arricchirete neanche di un centesimo, anzi diventerete schiavi della vostra azienda e stressati e diventerete voi i testimoni che dicono agli altri che non è possibile cambiare la propria condizione sociale.

È uno sistema perfetto. E lo potete vedere tutti i giorni visto che più le cose vanno male e più vi affidate a chi ci governa: cioè coloro che vi hanno portato nella situazione di oggi.

E succede perché avete paura, non capite cosa sta succedendo, non sapete che fare, siete convinti che non potete fare nulla e siete bloccati nel provare qualsiasi cosa diversa perché non avete l’autorizzazione di chi vi sta intorno.

Luca Malizia

Generale di Bar Wars

4 commenti su “LA FOLLIA COLLETTIVA IN CUI VIVETE CHE VI MANTIENE POVERI”

Lascia un commento