Come si combatte la guerra per diventare ricchi?

Ogni giorno ti alzi e vai a lavorare.

Perché? Te lo chiedi mai?

Così a occhio la risposta è no.

Ogni giorno ti alzi e parti a razzo, corri da una parte all’altra perché hai mille cazzi da risolvere, corri e rincorri come una trottola e la prima volta che ti fermi per guardare l’ora ti accorgi che sono le 7 di sera.

Ogni giorno rincorri qualcosa.

Ma cosa? Te lo dico io. Rincorri i costi da sostenere per superare il mese. Esatto: lavori e ti fai il culo ogni giorno per arrivare a fine mese e sperare di tirare fuori dal cilindro qualche spicciolo anche per te.

E spesso per ricavare il tuo stipendio ti trovi a dover rimandare dei pagamenti o a dover fare un po’ di nero per metterti in tasca quello che altrimenti vedresti bruciato dalle imposte del caro Stato.

La verità è che la maggior parte delle persone – compresi gli imprenditori – vivono a 2 mesi di stipendio dal fallimento. Anche tu. E lo sai perché?

Perché sei povero e sei povero non perché il mondo è brutto e cattivo ma semplicemente perché sei un dipendente: dipendi dalle situazioni e fai spallucce quando le cose non vanno, lamentandoti e accusando qualcuno o qualcosa degli scarsi risultati che ottieni.

Se hai un business, sei un imprenditore. Se non comprendi questo, sei destinato a una vita di sconfitte, stenti e povertà.

Non dipende da cosa uno si vuole raccontare: se apri un’azienda (di qualsiasi tipo e quindi se apri un locale) tu automaticamente diventi un imprenditore. E un imprenditore ha lo scopo di fare impresa e le imprese non sono qualcosa che viene fuori a caso, sono il frutto di un lavoro fuori dal comune, altrimenti non si chiamerebbero imprese.

Traduco: se fai quello che fanno i tuoi concorrenti (che sono poveri) e ascolti i consigli o ti trovi a concordare con i ragionamenti di chi ti circonda oggi (che sono poveri), allora inevitabilmente tu stai ragionando e agendo come la maggioranza e quindi sei povero e rimarrai povero.

Se vuoi iniziare ad arricchirti, la prima cosa che devi fare è smettere di seguire la maggioranza, perché la verità è che la maggioranza non capisce un cazzo. 

…Ecco, l’ho detto, magari non era chiaro il mio punto di vista!

Ti è mai capitato di trovarti in un teatro o in un cinema o in uno stadio? Quando tutti si sono alzati per uscire, tu non vedevi più nulla tranne che altre teste e così hai iniziato a seguire chi ti stava davanti. Lo hai seguito perché hai visto che tutti quelli davanti a lui stavano andando nella stessa direzione e tu hai dato per certo che così saresti arrivato all’uscita. Cosa è successo? Ti sei ritrovato al cesso! Vero o no?! Vero!

Questa situazione che ti ho appena descritto si chiama “riprova sociale”: quando non sai cosa fare, copi quello che sta facendo qualcuno intorno a te che tu senti tuo simile. Solo che non sai se lui sta facendo qualcosa di intelligente e, come dimostra il mondo in cui vivi, chiaramente chi ti sta intorno non fa azioni intelligenti visto il livello di vita che vive.

E così la maggioranza non fa altro che copiare alla cieca il modo di ragionare e di agire che vede intorno a sé e finisce per fare cose di una stupidità inaudita e, soprattutto, finisce per continuare a farle fino all’ultimo giorno di vita basandosi semplicemente sull’assunto che, se la maggioranza delle persone ragiona e agisce in un certo modo, evidentemente è così che è giusto fare.

E così nel mondo crescono i ricchi ma tu continui a rimanere povero perché vivi in un Paese che ti racconta ogni giorno che è normale così: che quello che viene fatto è il meglio che si può fare e che tu sei un bravo bambino e prima o poi ti verrà data una caramellina, ma nel frattempo devi stare seduto al banco a fare il compitino per fare contento papà Stato.

Quelli che vedi nell’immagine qui sotto sono i dati riportati da Credit Suisse di quanto le persone nel mondo si sono arricchite dal 2010 al 2019 e, sorprendentemente, il numero di persone ricche è aumentato così come il numero di poveri è diminuito.

Questo in Svizzera. Ma tu sei sfortunato e vivi in un Paese che non fa altro che dirti che il mondo va sempre peggio e che, senza l’intervento dello Stato, tu starai sempre peggio.

Guarda caso i poveri non sono diminuiti e i ricchi non sono aumentati proprio in quei Paesi dove il socialismo (quindi lo Stato sociale) è molto più radicato rispetto a quei Paesi dove la libertà individuale è più salvaguardata.

diventare ricchi

Cosa significa tutto questo?

Semplicemente che il 90% della popolazione mondiale non capisce un cazzo di come si ottengono risultati.

Ora, questo significa anche che 9 persone su 10 che hai intorno non capiscono un cazzo: i poveri che parlano di ricchezza sono come i ciccioni che parlano di dieta.

E, se tu sei quell’uno che inizia a capire qualcosa (e tu stai chiaramente iniziando a capire che qualcosa non va in quello che ti hanno raccontato, perché altrimenti non staresti su questo blog), automaticamente tutte le persone che frequenti oggi non capiscono un cazzo. Non ce l’ho con loro ma è semplicemente un dato di fatto: chi va col povero impara a poverare!

Che significa poverare? Significa usare tutto il tempo e le energie sempre e solo per tirare a campare, per sopravvivere. Significa che ogni cosa che fai riesce solo a ripagare il costo che hai sostenuto per farla. E così non c’è mai profitto in quello che fai. Non c’è mai ricchezza per te. E il massimo che riesci a fare è combattere nella guerra del prezzo.

Domanda: non ti sei ancora rotto il cazzo di tirare a campare?

Magari è il momento di scendere da questa scala mobile che va al contrario, cosa dici? Smetti di correre per salire mentre la scala ti porta al piano terra.

Le persone non hanno uno scopo chiaro e tutto ciò che fanno non le porta mai da nessuna parte, per questo si ritrovano dopo anni sempre nello stesso punto. Per questo sei sulla dannata scala mobile sbagliata.

L’obiettivo è arricchirti, no? Tu vuoi arricchirti, ma ti vergogni anche solo a dirlo. Vale lo stesso per chi ti circonda e così finiscono tutti a giocare al gratta e vinci perché vogliono arricchirsi ma gli è stato detto che va bene solo se è legato a una botta di culo.

Se diventi ricco in altro modo per loro vuol dire che hai rubato o che sei avido o che ci sei nato e quindi sei uno stronzo per nascita.

E questo è il dramma: avere dei desideri, ma avere anche paura di fare ciò che serve per realizzarli.

Hai un business e un business serve solo per diventare ricchi. Sei un imprenditore e un imprenditore lavora solo per diventare ricco. E, per farlo, devi ribaltare tutto quello che credi e iniziare a fare esattamente l’opposto di tutto ciò che fai e hai sempre fatto. E soprattutto devi fare l’opposto di quello che fanno gli altri.

E la prima cosa in assoluto che devi ribaltare è il tuo scopo: oggi vai a lavorare con lo scopo di coprire i costi. Le azioni che fai per coprire i costi servono, appunto, per coprire i costi. E così tu continui a coprire i costi che hai, generandone di nuovi e vai avanti in questo gioco perverso e mortale all’infinito.

DEVI INIZIARE A LAVORARE PER FARE PROFITTO E NON PER COPRIRE I COSTI.

Finora non l’hai mai fatto e quindi fondamentalmente non sai assolutamente come si fa profitto.

Hai bisogno di una guida, di qualcuno che te lo insegni.

Se sei pronto per questo viaggio, vedrai che c’è un nuovo inizio proprio davanti a te, dal 23 al 26 maggio ci sarà il corso di formazione dal vivo VENDERE L’INCREDIBILE. Ti insegnerò come trasformare completamente la tua azienda, i tuoi risultati e la tua vita.

Devi solo prendere coraggio e venire, al resto penserò io per 4 giorni interi. E ti farò andare via pronto per stravolgere tutto dal momento esatto che rimetterai piede nel tuo locale.

Prenota il tuo posto ora, inizia a fare profitto sul serio.

Vai a vendere!

Luca Malizia

Generale di Bar Wars

Lascia un commento