LA LISTA CLIENTI E’ UN’ARMA: IMPARA A USARLA A TUO VANTAGGIO

Ormai sono mesi e mesi che io e i Generali ti stiamo parlando di lista clienti, quindi a meno che tu non sia appena approdato su questo blog, non solo sai già di cosa sto parlando, ma – se non sei un masochista – hai anche iniziato a costruirla.

Direi che è lampante perché avere una lista clienti è fondamentale, ma forse non abbiamo approfondito a sufficienza cosa devi farci una volta che l’hai creata – o saresti tu a spiegare a me come fare più soldi grazie a questa vera e propria arma di distruzione di massa!

In realtà cosa fare è abbastanza chiaro. Devi usare la lista per convincere i tuoi clienti a tornare da te. Devi entrare in contatto con la tua lista e devi parlarci per fare in modo che siano felici di venire e tornare nel tuo locale.

Non devi assolutamente prenderli per il culo, ma vendere e venderti a loro per tutto il bene che puoi fare per loro.

E se segui alla lettera i miei consigli, non solo parlerai con la tua lista, ma la userai per vincere la guerra dei locali.

E’ arrivato il momento di rendere la tua lista clienti un’arma potentissima!

Ma facciamo un passo indietro per chi non ha la più pallida idea di cosa io stia dicendo.

La lista clienti è fondamentale perché è nei tuoi clienti che si trova la ricchezza.

Sono proprio loro che devono essere convinti a spostare la ricchezza dalle loro tasche nella tua cassa, fin qui ci sei?

Benissimo.

SE TU NON HAI I CONTATTI DEI TUOI CLIENTI, SIGNIFICA CHE NON PUOI PARLARE CON LORO.

E cosa vuol dire questo?

Vuol dire che non puoi in nessuno modo comunicare con loro, qualunque iniziativa tu faccia nel tuo locale, e questo fa sì che per recapitargli un qualsiasi messaggio (e per convincerli a venire nel tuo bar/gelateria/forno) DEVI PAGARE. E manco poco!!

Questo è il primo problema che hai in azienda. Qualunque cosa tu fai nel tuo locale, devi pagare per farlo sapere ai tuoi clienti.

E così facendo gli scenari sono 2:

  1. o spendi un sacco di soldi per tentare di dire alle persone cosa stai facendo e in questo caso, anche se poi l’evento va bene, il profitto è mangiato dalla spesa di marketing;
  2. oppure non investi abbastanza e quindi al tuo evento non si presenta nessuno. Perché? Facile, perché non sapevano ci fosse.

Il problema grave è che non hai una strategia.

Non puoi fare una guerra senza strategia, il gioco che devi fare tu è ben diverso da quello che stai portando avanti senza i risultati sperati.

Ti fai comunque un culo grosso come un cannone, ma alla fine della fiera le pepite d’oro non escono mai fuori. Per quanto tu ti impegni, quando arriva l’ultimo del mese sei sempre lì che speri di non essere ancora (o di nuovo) in rosso sul conto.

TU devi essere concreto e capire quali sono le armi giuste da mettere in campo.

E no, non ha senso che tu stia dentro al tuo locale a dire:

“Eh, ora che il covid è finito la gente uscirà di più e capiterà qui da me”

oppure

“eh, ora tornano le restrizioni/c’è la crisi/c’è il governo e qui tanto non verrebbe comunque nessuno”

E lo sai perché non ha senso tu dica queste frasi? Perché queste sono solo lamentele e scuse.

SPOILER: ne’ lamentele, ne’ scuse ti portano ricchezza!

L’unica cosa che ti porta ricchezza è essere concreto e avere una strategia.

Senza strategia vai in guerra sperando che gli avversari ti lascino vincere e ti do una notizia: là fuori nessuno ti lascerà vincere. Al contrario, ti si mangeranno vivo.

Quindi la prima cosa che devi fare se stai spendendo soldi nel marketing, è smetterla di spendere soldi nel marketing.

Ma come, Capitano?? Non ci dite sempre che DOBBIAMO fare marketing? Ha bevuto troppo, per caso?

Allora te la ridico meglio, soldato. Non ha senso che tu spenda soldi SENZA UNA STRATEGIA.

Sono soldi che stai buttando nel cesso. Se ti dice bene, ci stai appena appena andando in pari e stai incassando la stessa cifra spesa in marketing, ma molto più facilmente ci stai rimettendo tempo, fatica e denaro.

Quindi, non buttare i soldi. Smettila, fermati un cazzo di secondo!

Gli unici soldi che devi investire ora sono quelli per il corso ABC della Lista Clienti dove il Generale Contreas ti spiega perché costruire la lista clienti, quali software puoi usare per farlo e come parlare con la tua lista per vendere 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Magari ora non puoi investire questi quattrini, nonostante siano davvero pochi, perché non hai nemmeno due spicci in tasca e ti senti col cappio al collo.

Magari la tua situazione è veramente drammatica.

Ok, se stai messo così mi dispiace molto e la cosa migliore che puoi fare è… un passo indietro per partire da una cosa più semplice.

Metti tutti i contatti che hai su un file Excel. O su un fottuto quaderno se non sai usare Excel. Nome-cognome, email e numero di telefono. Questo è il minimo che devi avere, ma se poi hai anche l’indirizzo fisico, un minimo di gusti o preferenze, una media di spesa, ancora meglio! Aggiungi anche quei dettagli.

Altrimenti, per il momento però puoi fermarti a quei 3 dati che ti ho appena elencato.

La base è composta da quelle 3 informazioni.

Nome-cognome, email e telefono, è il punto da cui puoi partire.

Chiaramente, più dati hai, più puoi fare azioni mirate per il tuo target e guadagnare di conseguenza, ma adesso se non hai modo di usare un CRM come quello che insegna il Generale Contreas nel corso ABC della lista clienti, dobbiamo accontentarci.

La cosa che voglio che ti sia ben chiara è che i dati dei tuoi clienti sono una vera e propria arma, oltre che una potenziale miniera d’oro.

Tutte le aziende che fatturano miliardi oggi sono quelle che gestiscono e lucrano sui dati delle persone: Amazon, Facebook, Twitter, lo stesso Just Eat

Loro vendono dati a terzi. O comunque sfruttano il loro bacino di utenza per convincere le aziende che voglio attingere ai loro clienti, a dargli i soldi. Parlare con i clienti è la cosa più potente che ci sia.

Quando tu fai la sponsorizzata su Facebook e pensi “Che bello, trovo clienti!” in realtà stai pagando Facebook perché ti mostri alla SUA lista clienti. Stai usando un intermediario che ti dà quello che a te manca: la lista clienti. E allora perché non saltare un passaggio e iniziare a costruirti direttamente la TUA lista?

Così facendo, smetti di pagare altri per parlare con le persone a cui vorresti vendere i tuoi drink, gelati, cappuccini, pizzette e quant’altro.

Tu sei Davide, “gli altri”, i colossi del web, sono Golia. E qual è la forza di Davide? La precisione, l’accuratezza, la Strategia.

Per le piccole aziende questa è la chiave del successo: avere la giusta strategia.

Loro lanciano una bomba a mano e tirano sù tutti i pesci che riescono a colpire. Tu hai la canna da pesca e devi essere iper preciso nel lancio per sperare di acchiappare qualcosa e mangiare.

Ma più sei preciso e più lavori di fino, più la tua lista clienti sarà precisa e piena di contatti in target che sono disposti a pagare più di quant ti immagini per quello che hai da offrire. Anche se si parlasse di una semplice colazione o aperitivo.

Pensa a quanto costa prendersi una bevanda con un muffin da Starbuck’s o a quei locali che vendono tranquillamente cocktail a 30, 50 o 70€.

Tu devi puntare a diventare un’eccellenza allo stesso modo, ma non puoi farlo con il tizio che fa l’elemosina al capolinea del bus: devi trovare e attirare i clienti giusti (attraverso la list clienti)

Tutto chiaro, soldato?

Bene.

Una volta che hai raccolto i dati dentro al file Excel, nel quaderno o dentro al Software, devi fare in modo che le persone della lista inizino a tornare frequentemente da te.

Perché la strategia dello “sto aperto, qualcuno entrerà dalla mia porta” non ha funzionato negli anni passati, e non funzionerà nemmeno quest’anno e per quelli a venire. Te lo garantisco.

Ed è proprio in virtù del mercato di oggi e di domani che tu devi muoverti a creare una lista, e usarla per parlare con i tuoi clienti anche nel caso in cui si torni in zona rossa e la tua (e loro) unica opzione sia il delivery.

La tecnica della porta aperta non funziona più, ora sei tu a dover bussare a casa dei tuoi clienti per ricordargli chi sei e per convincerli a spendere i propri soldi da te (col sorriso sulle labbra, ovviamente).

Tieni gli occhi fissi sull’obiettivo e continua a seguire passo, passo tutti i consigli che io e i Generali ti diamo. Solo così puoi vincere tutte le battaglie e anche la dannatissima guerra!

Ti lascio qui il link del corso tenuto dal Generale Contreas per creare una lista clienti e per usarla a tuo vantaggio. Inizia il nuovo anno con una strategia vincente, o preparati ad altre brucianti sconfitte anche per i mesi a venire.

Lascia un commento